giovedì 2 dicembre 2010

Fstab, configurazione migliore?

Durante l'ottimizzazione della nostra distro preferita è inevitabile arrivare al punto di modificare le opzioni di mount delle partizioni. Il file di configurazione si trova in /etc/fstab, la sintassi è molto semplice ma in giro per la rete ci sono svariate decine di configurazione diverse. Che opzioni è meglio aggiungere? Mi devo fidare?

Visto che voi vi fidate di me (ci mancherebbe altro :D) vi propongo delle configurazioni che potrebbero andare bene per la maggior parte delle installazioni. Presuppongo che abbiate installato su filesystem ext4 e andremo a spulciare proprio la sua sezione di man mount.


1) HARD DISK DRIVE:
Tutti i netbook tranne i più vecchi montano un HDD tradizionale, solitamente da 160GB. Lo spazio è tanto e potete sbizzarrirvi con le partizioni, per esempio io ho sia partizione di root che partizione della home...Vediamo come modificare le relative righe nell'fstab:
/dev/sda1 / ext4 defaults,noatime,nodelalloc 0 1
/dev/sda2 /home ext4  noatime,barrier=0,data=writeback,nobh 0 1

2) SOLID STATE DISK:
Se vi state chiedendo cos'è il journaling vi mando alla pagina di Wikipedia che spiega abbastanza bene cos'è. Il vantaggio che porta questa tecnologia è una sicurezza in più in caso di crash o errori del disco, ma lo svantaggio è che agisce aumentando le scritture su disco, cosa non buona sugli SSD.

Le moderne SSD non hanno il problema delle scritture limitate, tuttavia è probabile che il vantaggio non riguardi i netbooks, che, nella migliore delle ipotesi, hanno SSD di qualità media bassa. Se decidete di togliere il journaling vi rimando all'articolo di Linux@To.
Ecco invece le modifiche per Fstab a seconda dei casi:

a) con journaling:
/dev/sda1 / ext4 noatime,barrier=0,nobh,commit=100 0 1
/dev/sdb1 /home ext4 noatime,barrier=0,nobh,commit=100 0 1

b) senza journaling:
/dev/sda1 / ext4 noatime 0 1
/dev/sdb1 /home ext4 noatime 0 1


3) OTTIMIZZAZIONI COMUNI:

Si possono ottenere delle prestazioni migliori anche montando certe cartelle dentro la ram al posto di usare il proprio disco. La differenza qua è grande, infatti la ram ha un tempo di accesso e scrittura decisamente ridotto rispetto a quello di un hard disk. Le cartelle su cui agiremo sono:
  • /var/log: contiene tutti i log di sistema, come potete immaginare questi file sono aggiornati molto di frequente
  • /var/tmp e /tmp: cartelle usate da svariate applicazioni per mettere file temporanei, cartelle che vengono svuotate ad ogni riavvio
In termini pratici, dovete aggiungere queste righe alla fine dell'fstab:
/var/log  /var/log   tmpfs  defaults,noatime,nodiratime,mode=0755  0 0
/var/tmp  /var/tmp   tmpfs  defaults,noatime,nodiratime,mode=1777  0 0
/tmp      /tmp       tmpfs  defaults,size=600m  0 0 

Qualche approfondimento lo potete trovare nell'articolo di Doc :)

8 commenti:

  1. perfetto sintetico e esauriente

    RispondiElimina
  2. potresti spiegare cosa fanno tutte le opzioni che consigli?
    Tipo: noatime,barrier=0,nobh,commit=100

    RispondiElimina
  3. @danilo
    Ciao Danilo, molti di quei parametri sono spiegati in questo post: Ottimizzazioni Per Dischi SSD

    Se ti interessa ti consiglio anche di dare uno sguardo ai link nella fonte ;)

    RispondiElimina
  4. inseriti i parametri in asus eeepc 1005 ha ,e non mi ha fatto più partire arch.
    per fortuna avevo la home separata e ho potuto salvare i miei dati e reinstallare arch!!
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti mi dispiace...Che strano però, inserire questi parametri è diventata per me un'abitudine ormai e non ho mai avuto problemi.
      Io sono su Debian, forse sulla più aggiornata Arch è subentrata qualche novità che ha cambiato le carte in tavola? Hai un HDD o un SSD? File system ext4?

      Anzichè reinstallare direttamente non riuscivi ad accedere in modalità di ripristino e ripristinare il fstab originale?

      Forse Dighen ne sa di più...intanto grazie mille per la segnalazione!

      Elimina
    2. Avrai fatto qualche errore. Dubito che quelle indicazioni siano scorrette.

      Comunque, la prossima volta prendi una live e fai la correzione del caso. Inutile reinstallare per così poco.

      Elimina
    3. ilnanny, come già evidenziato è strano perchè tutti noi usiamo questi tweak da molto tempo...Una domanda che mi sorge spontanea è, usi ext4 come fs vero? Se non fosse così il problema sarebbe quello...

      La reistallazione è una cosa da evitare, perdi tanto tempo (soprattutto su arch) per niente...Ci sono vari strumenti come livecd e chroot, utilissimi in queste occasioni...Mi dispiace dell'inconveniente...

      Elimina

Chiunque può commentare. Anzi, siete altamente incoraggiati a commentare

Se avete una miglioria o qualche consiglio che pensiate migliori la guida sarete i benvenuti. Vi sarà riconosciuto onore e verrete citati in modo doveroso. Non esitate a comunicarci dubbi e/o critiche. Le migliori guide sono quelle che si fanno insieme, ed è questo lo spirito che vogliamo mantenere.

NOTA BENE: Se avete critiche riguardo alla gestione di questo blog potete inviarle al nostro indirizzo: netbookteam [at] gmail [dot] com. Chiediamo quindi di farle in modo privato, per non generare confusione nelle discussioni tecniche che si trovano qui nei commenti. Grazie.